Calcolo danno biologico e lesioni - tabella punti invalidità a Torino: informazioni e consulenza su StudioLegaleRisarcimentoDanni.it degli avvocati Bombaci e Laganà

Tabella del danno biologico di lieve entità, fino a 9 punti di invalidità permanente, in base all'art. 139 del Codice delle Assicurazioni (D.Lgs n. 209/2005).

Gli importi per la liquidazione del danno biologico sono aggiornati al D.M. 17 luglio 2017 pubblicato sulla G.U. Serie Generale n. 196 del 23/08/2017.

Tabelle Danno Biologico Lieve Entita 2018 2019

 

In seguito ad un sinistro stradale, l'integrità psicofisica dei soggetti coinvolti è oggetto di tutela giuridica. Il patrocinio offerto da questo studio legale, specializzato nel risarcimento danni per incidente stradale, nonché nel calcolo danno biologico, si rivela indispensabile per ottenere la migliore tutela.

Calcolo danno biologico: cos'è?

Spiegare il significato giuridico di danno biologico può essere complicato per un comune cittadino, dal momento che non ha natura patrimoniale e discende dal preminente diritto alla salute sancito costituzionalmente all'art. 32.

Un esempio pratico, come quello che viene spesso riportato alla clientela che si rivolge a questo studio, potrà rendere più semplice la comprensione. Si pensi al caso dell'investimento di un pedone e ai danni che possono conseguire da questo sinistro. Le lesioni che riguardano la sfera psicofisica del pedone vengono definite come danno biologico, in relazione al quale il nostro ordinamento ha previsto la risarcibilità in termini monetari.

Si tratta, pertanto, di un tipo di danno che non colpisce un oggetto materiale ma che attiene alla salute e quindi occorre quantificarlo correttamente. Questo studio legale si occuperà del calcolo del danno biologico dell'assistito tenendo conto dei giorni di malattia, fino a completa guarigione accertata medicalmente, per arrivare così a determinare l'invalidità temporanea.

Inoltre, lo studio provvederà a ricavare l'invalidità permanente, cioè l'effetto sulla salute che il danneggiato subisce per tutta la sua vita, derivante dall'avvenuto sinistro e non altrimenti eliminabile con le cure mediche.

Percentuali del calcolo danno biologico: cosa sono?

Il calcolo del danno biologico rappresenta un conteggio necessario per intraprendere azioni stragiudiziali e giudiziali in materia di risarcimento del danno da incidente stradale. Il conteggio viene effettuato da questo studio, tenuto conto anche della perizia di un dottore esperto in medicina legale e delle assicurazioni. Sarà cura del medico-legale assegnare al danneggiato un valore percentuale in ordine ai postumi riscontrati e dipendenti in maniera diretta dall'incidente.

La percentuale, alla quale corrisponde un importo economico, si basa anche su altre variabili quali, ad esempio, l'età anagrafica del danneggiato o la futura aspettativa lavorativa.

L'attività giuridica offerta, infine, ricomprende anche il conteggio dell'inabilità temporanea, considerando la compromissione subìta dal sinistrato. A questo riguardo verranno impiegate le tabelle orientative accreditate e che vengono pubblicate dai Tribunali. L'inabilità di tipo temporanea si fonda su un certo numero di giorni risarcibili, a seconda dei casi, al 25% e fino al 100%.

Si precisa che liquidazione del danno biologico includerà le spese mediche documentate e sostenute per le necessarie cure, nonché gli interessi e la rivalutazione monetaria.

L'importanza del calcolo danno biologico: investimento pedone e non solo

La quantificazione del danno biologico permette di rendere risarcibili lesioni e compromissioni che attengono all'aspetto psicofisico e che prescindono dalla produttività lavorativa del sinistrato. Si tratta, quindi, di un danno che può ricorrere nel caso d'investimento pedone, d'investimento di un ciclista e nelle ipotesi in cui si verificano incidenti stradali che provocano lesioni alla salute.

La quantificazione del danno biologico che viene offerta si rende necessaria anche per valutare l'esistenza stessa del danno e dei presupposti per agire con successo in giudizio. Si comprende che la quantificazione di tale danno è il frutto di valutazioni e calcoli delicati, i quali non possono essere rimessi a chiunque, ma soltanto a professionisti specializzati nel calcolo danno biologico.

Lo studio seguirà il cliente durante tutte le fasi, dall'accaduto, fino alla completa guarigione. Provvederà ad intentare le azioni più opportune, garantendo una difesa qualificata in sede stragiudiziale, giudiziale e in ogni grado.

Procedura per richiedere il risarcimento del danno fisico da incidente stradale:

  1. Contatto con il cliente via mail o via telefono
    In questa prima fase il cliente espone brevemente il proprio caso e riceve gratuitamente una prima valutazione sommaria circa i presupposti di risarcibilità.

  2. Sottoscrizione del modulo privacy
    È fondamentale per poter accedere alle informazioni private dei clienti e visionare i loro referti medici. La sottoscrizione di questo documento non comporta alcun impegno per il cliente.

  3. Invio documentazione clinica e cronistoria allo Studio Legale Risarcimento Danni
    Affinché possa essere espresso un parere esaustivo è necessario avere un racconto dettagliato della dinamica dell’incidente, con indicazione degli eventuali testimoni presenti e/o delle Autorità intervenute. Tutte queste informazioni, di solito, sono contenute nel modulo di constatazione amichevole (CAI) eventualmente sottoscritto.

    È necessario, altresì, visionare i referti medici rilasciati al cliente.

  4. Redazione e invio diffida di messa in mora alla Compagnia Assicurativa
    Il primo atto posto in essere dallo Studio sarà la diffida, che avrà lo scopo di mettere in mora la controparte e/o la Compagnia Assicurativa, interrompendo i termini di prescrizione.

  5. Eventuale acquisizione di un parere medico legale di parte
    Consigliamo sempre ai nostri assistiti di sottoporsi ad una visita medico legale di parte per ottenere una valutazione reale del danno.
  6. La relazione che sarà rilasciata dal medico legale di parte, risulterà molto utile in sede di trattativa con il liquidatore della Compagnia assicurativa per la proposta di risarcimento. Previo accordo con il cliente, verrà conferito incarico ad un medico legale che fornirà un parere sulla entità del danno biologico temporaneo e permanente.

    Il nostro Studio collabora con diversi medici convenzionati, ai quali sarà possibile rivolgersi.

  7. Invio documentazione medica alla Compagnia e convocazione a visita medico legale
    Una volta in possesso di tutta la documentazione medica del cliente attestante la sua avvenuta guarigione, lo Studio provvederà ad inviare il tutto alla Compagnia, che convocherà il danneggiato presso un proprio medico legale fiduciario.

  8. Definizione transattiva o causa
    A seguito della suddetta visita medico legale, la Compagnia provvederà a formulare un’offerta risarcitoria che, se ritenuta congrua, potrà essere accettata a completa definizione dell’incidente.  Nell’ipotesi in cui non si giunga ad un accordo transattivo, previo accordo con il cliente, si procederà ad avviare con la Compagnia un procedimento di negoziazione assistita e, in ultimo, ad instaurare l’eventuale giudizio innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

  9. Pagamento del risarcimento
    Raggiunto l’accordo transattivo, l’assicurazione provvederà tempestivamente ad effettuare il pagamento di quanto dovuto al nostro assistito (parte che ha subìto il danno o, se defunta, i suoi eredi), comprese le spese legali.

Si precisa che la gestione dell’iter stragiudiziale del risarcimento è totalmente gratuita, in quanto sarà la Compagnia Assicurativa a pagare per intero le spese legali.

Hai bisogno di assistenza legale per un risarcimento?
Siamo pronti a fornirti un aiuto reale, senza impegno, per far valere i tuoi diritti.