Risarcimento Danni Incidente Stradale a Torino: informazioni e consulenza su StudioLegaleRisarcimentoDanni.it dell'avvocato Alessio Bombaci

Se sei stato coinvolto in un incidente stradale e la tua auto o tu hai subito dei danni? Non sempre è così facile ottenere un risarcimento giusto ed equo, anzi nella maggior parte dei casi le compagnie assicurative sottovalutano l'entità dell'incidente e liquidano la pratica con cifre irrisorie che a volte non riescono a coprire nemmeno le cure mediche o il costo delle riparazioni della vettura.

Un altro problema che può insorgere quando si è vittima di un incidente stradale è la lentezza con cui vengono sbrigate le pratiche di risarcimento, per ovviare a questi problemi è sempre opportuno rivolgersi ad un avvocato specializzato in risarcimento danni derivanti da sinistro stradale. Vediamo nel dettaglio come opera il legale specializzato in risarcimento danni e quali sono indicativamente le somme che si possono ottenere con la giusta consulenza. È opportuno sottolineare che in caso di incidente stradale, prima di essere sicuri di intraprendere una causa legale per l'ottenimento del risarcimento danni che la colpa del sinistro non sia a voi imputabile o che almeno del 50%.

Nella maggior parte dei casi il risarcimento dei danni viene effettuato direttamente dall'assicurazione, ma come abbiamo precedentemente sottolineato, senza l'assistenza di un legale sarà quasi impossibile ottenere il giusto indennizzo.

Risarcimento danno da incidente stradale: il calcolo del danno biologico

Il risarcimento dei danni all'auto dipende esclusivamente dal tipo di polizza assicurativa che si è stipulata, ad esempio se la vostra vettura è stata assicurata per 10.000 € ma i danni ammontano a 12.000 € potrete ottenere esclusivamente i 10.000 € previsti dal contratto. Un discorso a parte, invece riguarda i danni alla persona dove si palesa un risarcimento sia patrimoniale che morale, ed è proprio in questa situazione che la figura del legale riveste una notevole importanza, difatti sarà il vostro consulente a richiedere il giusto indennizzo, dimostrando che l'incidente vi ha provocato una menomazione della vostra integrità psico-fisica e la conseguente interruzione dell'attività lavorativa.

Durante un incidente stradale non è insolito che venga minata l'integrità psico-fisica di uno dei soggetti coinvolti, ad esempio può intercorrere una frattura di un arto, un colpo in testa o altre spiacevoli lesioni, come ci si comporta in questo caso?

Se non siete responsabili dell'incidente è un vostro diritto ottenere un risarcimento dei danni e in particolare del cosiddetto danno biologico.
Innanzitutto, la compagnia assicurativa deve riconoscervi assolutamente un rimborso delle spese sostenute a causa dell'incidente (danno patrimoniale) e inoltre deve essere stabilito anche il cosiddetto lucro cessante, cioè una somma di denaro che copra le perdite ad esempio per il mancato svolgimento della vostra attività lavorativa.

Oltre al danno patrimoniale bisogna calcolare anche il danno biologico derivante dall'incidente, ma visto che la valutazione di una lesione non può essere quantificata facilmente esistono delle tabelle che delineano in liea di massima l'entità del risarcimento.
Con l'assistenza del giusto legale, potrete conoscere l'ammontare del vostro risarcimento fin da subito, inoltre potrete essere sicuri che questi si batterà per farvi ottenere la giusta liquidazione del danno biologico.

La tabella punti di invalidità per calcolare il risarcimento da danno biologico

Nel caso in cui abbiate riportato una lesione o una frattura, l'assicurazione vi sottoporrà alla visita di un suo medico legale per valutare l'entità del danno biologico, assegnandovi dei punti di invalidità. I punti di invalidità vengono assegnati in base a due parametri: percentuale di danno biologico ed età del danneggiato; queste tabelle indicano i valori standard per la liquidazione, ma possono essere aumentati fino al 30%, se il vostro legale dimostrerà che i danni biologici hanno minato considerevolmente la vostra vita.

Anche per il risarcimento danni derivante da incidente mortale o investimento di un pedone sono state redatte delle tabelle per la liquidazione del danno, ma come i punti di invalidità questi parametri sono indicativi e variano a seconda del caso.

Per ottenere un risarcimento adeguato anche in caso di morte o di investimento del pedone è opportuno farsi assistere da un legale che, conoscendo precisamente la dinamica dell'incidente, saprà richiedere il giusto indennizzo. Si sottolinea che in caso, di risoluzione stragiudiziale della controversia relativa all'incidente stradale, le spese legali sono a carico dell'assicurazione.

Procedura per richiedere il risarcimento del danno fisico da incidente stradale:

  1. Contatto con il cliente via mail o via telefono
    In questa prima fase il cliente espone brevemente il proprio caso e riceve gratuitamente una prima valutazione sommaria circa i presupposti di risarcibilità.

  2. Sottoscrizione del modulo privacy
    È fondamentale per poter accedere alle informazioni private dei clienti e visionare i loro referti medici. La sottoscrizione di questo documento non comporta alcun impegno per il cliente.

  3. Invio documentazione clinica e cronistoria allo Studio Legale Risarcimento Danni
    Affinché possa essere espresso un parere esaustivo è necessario avere un racconto dettagliato della dinamica dell’incidente, con indicazione degli eventuali testimoni presenti e/o delle Autorità intervenute. Tutte queste informazioni, di solito, sono contenute nel modulo di constatazione amichevole (CAI) eventualmente sottoscritto.

    È necessario, altresì, visionare i referti medici rilasciati al cliente.

  4. Redazione e invio diffida di messa in mora alla Compagnia Assicurativa
    Il primo atto posto in essere dallo Studio sarà la diffida, che avrà lo scopo di mettere in mora la controparte e/o la Compagnia Assicurativa, interrompendo i termini di prescrizione.

  5. Eventuale acquisizione di un parere medico legale di parte
    Consigliamo sempre ai nostri assistiti di sottoporsi ad una visita medico legale di parte per ottenere una valutazione reale del danno.
  6. La relazione che sarà rilasciata dal medico legale di parte, risulterà molto utile in sede di trattativa con il liquidatore della Compagnia assicurativa per la proposta di risarcimento. Previo accordo con il cliente, verrà conferito incarico ad un medico legale che fornirà un parere sulla entità del danno biologico temporaneo e permanente.

    Il nostro Studio collabora con diversi medici convenzionati, ai quali sarà possibile rivolgersi.

  7. Invio documentazione medica alla Compagnia e convocazione a visita medico legale
    Una volta in possesso di tutta la documentazione medica del cliente attestante la sua avvenuta guarigione, lo Studio provvederà ad inviare il tutto alla Compagnia, che convocherà il danneggiato presso un proprio medico legale fiduciario.

  8. Definizione transattiva o causa
    A seguito della suddetta visita medico legale, la Compagnia provvederà a formulare un’offerta risarcitoria che, se ritenuta congrua, potrà essere accettata a completa definizione dell’incidente.  Nell’ipotesi in cui non si giunga ad un accordo transattivo, previo accordo con il cliente, si procederà ad avviare con la Compagnia un procedimento di negoziazione assistita e, in ultimo, ad instaurare l’eventuale giudizio innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

  9. Pagamento del risarcimento
    Raggiunto l’accordo transattivo, l’assicurazione provvederà tempestivamente ad effettuare il pagamento di quanto dovuto al nostro assistito (parte che ha subìto il danno o, se defunta, i suoi eredi), comprese le spese legali.

Si precisa che la gestione dell’iter stragiudiziale del risarcimento è totalmente gratuita, in quanto sarà la Compagnia Assicurativa a pagare per intero le spese legali.

Hai bisogno di assistenza legale per un risarcimento?
Siamo pronti a fornirti un aiuto reale, senza impegno, per far valere i tuoi diritti.