Skip to main content
Risarcimento danni maltrattamenti in famiglia

Risarcimento danni maltrattamenti in famiglia

I maltrattamenti in famiglia, noti anche come violenza domestica, sono comportamenti abusivi e violenti commessi da un membro della famiglia verso un altro.

Questi atti possono manifestarsi in varie forme:

  • Violenza fisica;
  • Violenza verbale;
  • Violenza emotiva;
  • Violenza sessuale;
  • Violenza economica.

I maltrattamenti in famiglia costituiscono un reato punito severamente dal nostro ordinamento, poiché mina il diritto alla sicurezza e alla dignità delle persone coinvolte.

Le vittime di maltrattamenti in famiglia possono essere coniugi, conviventi, ex partner, figli, genitori, fratelli o sorelle.

Gli articoli 572-bis, 572-ter, 581 e 612 bis del Codice Penale sono la base normativa dei maltrattamenti in famiglia e verso minorenni.

La pena per il reato di maltrattamenti in famiglia è quella della reclusione da due a sei anni, ma può essere aggravata nei seguenti casi:

  • Se ne deriva una lesione personale grave, la reclusione può arrivare sino a nove anni;
  • Se ne deriva una lesione gravissima, la reclusione può arrivare sino a 15 anni;
  • Se ne deriva l amorte, la reclusione può arrivare sino a 24 anni.

La legge n. 69/2019 ha previsto che la pena può essere aumentata della metà in questi casi:

  • Se si utilizzano armi;
  • Se la violenza viene perpetrata o effettuata dinanzi ad un minore;
  • Se la violenza viene perpetrata su una donna incinta;
  • Se la violenza viene perpetrata su una persona con disabilità.

Come ottenere il risarcimento del danno in caso di maltrattamenti in famiglia, nell’ambito penale

 

Nell’ambito penale, come abbiamo visto per altri tipi di reati, la vittima può decidere di sporgere querela contro il familiare violento e poi costituirsi parte civile nel processo penale.

In questo modo la vittima, debitamente assistita da un legale esperto in risaracimenti, ha la possibilità concreta di vedersi riconosciuto un diritto al risarcimento del danno.

Per costituirsi parte civile, la vittima o il suo rappresentante legale deve presentare una specifica istanza di costituzione in qualità di parte civile al giudice competente. Questa istanza deve contenere una dettagliata descrizione degli eventi di violenza subiti, le prove disponibili e la richiesta di risarcimento danni.

RICORDA: essere parte civile in un processo penale è un’azione legale importante che richiede la consulenza di un avvocato specializzato. L’avvocato ti aiuterà a comprendere i tuoi diritti e ad affrontare il processo in modo adeguato, proteggendo i tuoi interessi e sostenendoti durante l’intera procedura giudiziaria.

Come ottenere il risarcimento per maltrattamenti in famiglia in ambito civile

 

Fino alla fine del secolo scorso non esisteva affatto un concetto di responsabilità extra contrattuale ex articolo 2043 del Codice Civile, applicabile all’interno della famiglia.

Solo con il passare del tempo e l’aumento costante degli episodi di maltrattamenti proprio in ambito familiare, dottrina e giurisprudenza, hanno iniziato ad applicare la responsabilità aquiliana anche in tema familiare.

Il principio base è sempre il “Neminem laedere”, secondo il quale chiunque cagioni ad altri un danno ingiusto, è obbligato a risarcirlo.

Ed è così che il familiare vittima di maltrattamenti in famiglia può decidere di agire in sede civile per ottenere il risarcimento del danno ingiusto.

Questo, ovviamente, non significa che ogni semplice violazione dei doveri coniugali comporti un risarcimento del danno.

Bisognerà provare, infatti, non solo la violazione dei doveri familiari, ma anche il dolo o la colpa di chi ha arrecato il danno alla vittima e, ovviamente, il nesso causale tra l’abuso e il danno.

Solo in questi casi si potrà procedere in sede civile per ottenere un giusto risarcimento.

Quali danni possono essere risarciti in caso di maltrattamenti in famiglia?

 

Assistiti debitamente da un legale esperto, le vittime potranno ottenere il risarcimento riguardante tutti i tipi di danno.

Il danno patrimoniale, rappresentato dalle spese che la vittima si trova costretta ad affrontare per le proprie cure, ma anche dall’impossibilità di lavorare per un certo periodo di tempo.

Il danno esistenziale, riguardante il peggioramento della vita della vittima, soprattutto nell’ambito delle sue relazioni.

Il danno biologico, riguarda la lesione all’integrità psico-fisica del danneggiato.

Il danno morale, invece, concerne la sofferenza d’animo che la violenza ha procurato alla vittima.

Richiedere il risarcimento del danno in sede civile può essere un’alternativa alla procedura penale, o può anche essere intrapresa contemporaneamente ad essa.

L’azione civile permette alla vittima di ottenere un risarcimento economico per i danni subiti, indipendentemente dall’esito della procedura penale.

L’assistenza legale di un avvocato specializzato è fondamentale per garantire che la persona danneggiata ottenga una giusta compensazione per gli enormi danni subiti a seguito dei maltrattamenti in famiglia.

Dicono di noi
teresa de stefano
teresa de stefano
05/09/2023
Ho trovato l'avvocato Bombaci: competente, disponibile e conciso.
Fulvio Fulvio
Fulvio Fulvio
14/08/2023
Ottimo lavoro svolto per il recupero danni assicurativi! Intermediazione legale perfetta. Consiglio vivamente.
Andrea Giordano
Andrea Giordano
21/07/2023
Avvocato preparatissimo, molto chiaro e disponibile
isabella ventrice
isabella ventrice
14/07/2023
Se si potessero dare 10 stelle lo farei. Ho avuto un problema con la mia dipendente, ho chiamato l’avvocato Alessio Bombaci e lo stesso giorno è riuscito a trovare il tempo per ascoltare la mia problematica e cercare di risolverla. Molto professionale e si vede molto che è una persona che sa quello che fa. E se per caso non è convinto di qualcosa, fa in modo subito di capire quel che é giusto. Più che onesto e disponibile per risolvere quello che mi é successo, si vede che fa il suo lavoro con passione. S dovessi consigliarlo assolutamente SI. Grazie !
abe ada
abe ada
23/06/2023
Gentilissimo
Elisa Salvadego
Elisa Salvadego
12/06/2023
Persona molto competente ed estremamente disponibile.
maryna nimizhan
maryna nimizhan
10/06/2023
Consiglio questo studio legale perché ho riscontrato dei professionisti competenti e onesti.
Sandro Lapunzina
Sandro Lapunzina
30/03/2023
Consulenza davvero impeccabile. Tutto mi è stato spiegato con calma e nei minimi dettagli. Grazie mille
Dicono di noi
teresa de stefano
teresa de stefano
05/09/2023
Ho trovato l'avvocato Bombaci: competente, disponibile e conciso.
Fulvio Fulvio
Fulvio Fulvio
14/08/2023
Ottimo lavoro svolto per il recupero danni assicurativi! Intermediazione legale perfetta. Consiglio vivamente.
Andrea Giordano
Andrea Giordano
21/07/2023
Avvocato preparatissimo, molto chiaro e disponibile
isabella ventrice
isabella ventrice
14/07/2023
Se si potessero dare 10 stelle lo farei. Ho avuto un problema con la mia dipendente, ho chiamato l’avvocato Alessio Bombaci e lo stesso giorno è riuscito a trovare il tempo per ascoltare la mia problematica e cercare di risolverla. Molto professionale e si vede molto che è una persona che sa quello che fa. E se per caso non è convinto di qualcosa, fa in modo subito di capire quel che é giusto. Più che onesto e disponibile per risolvere quello che mi é successo, si vede che fa il suo lavoro con passione. S dovessi consigliarlo assolutamente SI. Grazie !
abe ada
abe ada
23/06/2023
Gentilissimo
Elisa Salvadego
Elisa Salvadego
12/06/2023
Persona molto competente ed estremamente disponibile.
maryna nimizhan
maryna nimizhan
10/06/2023
Consiglio questo studio legale perché ho riscontrato dei professionisti competenti e onesti.
Sandro Lapunzina
Sandro Lapunzina
30/03/2023
Consulenza davvero impeccabile. Tutto mi è stato spiegato con calma e nei minimi dettagli. Grazie mille
Contatti
Seguici sui social!
Casi Risolti
Dal nostro blog
Chiama Ora